ASL AT - Azienda sanitaria locale

Sei in: Percorsi particolari / Prestazioni relative all'argomento / SERVIZIO DI MEDIAZIONE CULTURALE

SERVIZIO DI MEDIAZIONE CULTURALE


Per chi

Per gli stranieri di lingua albanese, araba, rumena e a chiamate le lingue macedone, russa e cinese

Descrizione

E' un servizio di mediazione culturale che si rivolge alle comunità straniere presenti territorio astigiano. Le lingue principali sono: albanese, arabo, rumeno e a chiamate le lingue macedone, russa e cinese. Questo servizio si trova al piano -1 presso il bancone del CUP. Si integra con i servizi ospedalieri per le attività di diagnosi e cura. In particolare con i servizi sociali della Direzione Sanitaria e il SUSS. L’attività dello sportello ha avuto inizio dal mese di settembre dell’anno 2010 con la presenza delle mediatrici di lingue araba, rumena e dopo un anno si è aggiunta anche quella albanese. Questo servizio è stato affidato in gestione ad una cooperativa sociale Onlus.

Modalità di accesso / come

Il servizio oggetto del presente appalto si svolgerà all’interno dei servizi e strutture dell’ASL AT come di seguito riportato:
A) Consultori familiari
Sede di Asti, via Baracca n° 6 : presenza di un mediatore di lingua e cultura albanese per un totale di 15 ore settimanali e di un mediatore di lingua e cultura araba” per n° 6 ore settimanali.
Casa della salute di Nizza Monferrato: piazza Garibaldi n° 17: presenza di un mediatore di lingua e cultura araba per n° 3 ore settimanali.
L’orario di servizio sarà articolato nei giorni dal lunedì al venerdì e concordato con il responsabile del Servizio.

Attività:
- presa in carico dell’utenza straniera, le donne in particolare, nei percorsi della gravidanza, della preparazione al parto, della contraccezione, oltre che per la prevenzione e cura delle malattie sessualmente trasmissibili e gli screening;
- colloqui finalizzati all’ascolto, alla comprensione e alla decodifica della domanda dell’utenza al fine di fornire informazione, indicazioni, sostegno e presa in carico da parte del Consultorio familiare;
- colloqui e presa in carico nei casi di scelte da parte delle donne di interrompere la gravidanza, con il supporto delle figure professionali presenti nel Consultorio familiare, svolgendo anche un ruolo di accompagnamento sia fisico che relazionale nel percorso che l’utente deve avviare per giungere alla concretizzazione delle sue scelte;
- colloqui con l’operatore segnalante, anche appartenente a servizi diversi dal Consultorio familiare, al fine di approfondire il motivo della richiesta di intervento, raccogliere gli elementi di sua conoscenza e individuare le sue esigenze;
- colloqui con l’utente al fine di creare un clima di ascolto e accoglienza.


B) P.O. C. Massaia di Asti (Corso Dante n° 202)
Mediatori presenti su chiamata.
60% di ore dovranno essere prestate da persona di lingua albanese/rumena e il rimanente 40% da personale di lingua araba.

con funzioni di:
- indirizzare e accompagnare nel percorso sanitario gli utenti stranieri;
- informare sui servizi erogati dall’ASL AT;
- garantire supporto telefonico agli operatori dell’ASL AT, in particolare per il Pronto Soccorso, gli ambulatori e i reparti di ricovero;
- supportare la prenotazione delle prestazioni ambulatoriali,
- rilevare e segnalare le problematiche che i cittadini stranieri incontrano nell’accesso ai
servizi aziendali, in collaborazione con l’Urp dell’ASL AT.

L’ASL si riserva la facoltà di integrare le ore previste dal capitolato per l’attività di mediazione culturale da espletarsi all’interno del P.O. C. Massaia qualora si manifesti tale necessità.

Documenti richiesti

Ticket / costo

Gratuito

Tempi

Esenzioni

Note generali / particolarità

Chi è il mediatore?

Il mediatore culturale è un agente attivo nel processo di integrazione e si pone come figura “ponte” fra gli stranieri e le istituzioni, i servizi pubblici e le strutture private, senza sostituirsi né agli uni né alle altre, per favorire invece il raccordo fra soggetti di culture diverse. Si pone quindi come un nuovo operatore sociale con specifiche competenze ed attitudini in grado di interagire con le istituzioni pubbliche e private, nonché come interprete delle esigenze e delle necessità dei migranti.

Uffici, sedi e recapiti

IndirizzoUfficioOrarioRecapiti
ASTI
Corso Dante 202
Consulta la mappa
C/o Ospedale Cardinal MassaiaPresenti su chiamataTel.: Tel. 0141 48 55 82

Caricamento
Torna a inizio pagina

Ultimo aggiornamento del 18/11/2020

    Ritieni di aver trovato facilmente l'informazione che cercavi?

               Risultato: Nessun voto per la pagina su (0 valutazioni)  
Azienda Sanitaria Locale di Asti - ASL AT
Sede Legale Via Conte Verde, 125 - 14100 ASTI
Casella Postale 130
Centralino: Tel. +39 0141.481111; Fax. +39 0141.486006
E-mail: urp@asl.at.it; PEC: protocollo@pec.asl.at.it
P.I. / Cod. Fisc. 01120620057


O